Taglio plasma metalli Gambolo'


  • Strumentazioni tecnologiche al servizio del cliente

    La Carpenteria metallica Chitano Angelo effettua il taglio al plasma di metalli a Gambolo'. La ditta della provincia di Pavia, con oltre 30 anni di esperienza, è in grado di lavorare all’insegna di un connubio vincente: esperienza e innovazione, con una grande cura artigianale, seppur valorizzata e resa ancora più efficace da una moderna innovazione tecnologica, che rendono ancora più precisi e di qualità i prodotti realizzati. 


    L’azienda fa uso delle più moderne ed efficienti tecnologie nel taglio al plasma, nella piegatura e nella saldatura. Il taglio al plasma rappresenta un metodo di lavorazione molto efficace nel garantire una grande precisione del taglio netto, senza irregolarità dei bordi; velocità delle operazioni con il relativo risparmio economico e di tempo. In questo modo è possibile, quindi, ottimizzare anche il materiale da utilizzare. 

  • La procedura del taglio al plasma

    Il taglio al plasma si basa su una procedura che prevede l’impiego di questo genere di taglio per l’acciaio ed altri metalli o materiali, utilizzando una torcia al plasma. La ditta si avvale di banchi per taglio al plasma per operazioni su vari spessori di lamiera, per realizzare così cancelli e recinzioni, piastrame e altri progetti e lavorazioni su disegno.


    Il plasma è uno strumento molto efficace di taglio, indicato sia per le lamiere sottili che per quelle più spesse. Le torce manuali possono arrivare a tagliare tipicamente anche una piastra d’acciaio al carbonio spessa fino a 50 millimetri; mentre le torce di maggiore potenza, montate su macchine utensili, possono perforare e tagliare strati d’acciaio fino a 130 millimetri di acciaio inox, utilizzando una miscela di Argon e Idrogeno.


    Lo sfondamento della lamiera in automatico è un processo più delicato, infatti per l’acciaio al carbonio lo spessore massimo di taglio che si può ottenere, è inferiore agli spessori raggiungibili a mano, ai 35 mm. Anche rispetto al taglio su acciaio inox, si raggiunge la soglia dei 130 mm iniziando ad operare dal bordo lamiera o mediante un lavoro di preforo, ma soprattutto in virtù dell’uso di un gas dotato di un elevato potere calorifico.

  • L’utilizzo di macchine da taglio al plasma

    Le macchine da taglio al plasma sono indispensabili soprattutto quando si lavora al taglio di fogli metallici dalla forma curva o quando si ha a che fare con superfici che presentano angolature diverse, varie rispetto alle solite. L’utilizzo delle torce del plasma è riservato ad un ambito professionale, come quello del taglio al plasma di metalli a Gambolo', eseguito dalla Carpenteria metallica Chitano Angelo.


    Si tratta di apparecchiature che con il passare del tempo subiscono delle trasformazioni importanti, non solo nel prezzo d’acquisto, ma anche una estrema semplificazione negli ingombri, nell’utilizzo al pari di una maggiore estensione di caratteristiche funzionali. La storia del taglio al plasma va indietro negli anni, negli epici ‘80, quando questa procedura inizia a farsi notare nelle prime installazioni, come una metodologia molto economica ed efficiente allo stesso tempo. 


    La versatilità del macchinario è tale da garantire una vasta gamma di materiali lavorabili (acciai a basso tenore di carbonio, acciai inossidabili, leghe di alluminio e rame), diverse profondità di taglio raggiungibili (fino a 50 mm), ed elevate velocità di avanzamento della torcia (ad esempio per gli acciai inox le possibilità di velocità variano da 5000 mm/min per gli spessori più bassi fino a 180 mm/min, per gli spessori che superano i 50 mm). 

  • Il taglio al plasma automatizzato

    Il taglio al plasma automatizzato si è diffuso in diversi ambiti di applicazione:


    • Taglio di lamiere metalliche di piccolo e medio spessore (fino a 5 mm) in acciaio al carbonio, inox e alluminio per l’industria dei trasporti e l’industria del condizionamento ambientale
    • Taglio di lastre di elevato spessore (da 5 fino a 100 mm) nel settore della movimentazione terra e della movimentazione pesante, nell’industria navale e nella lavorazione di recipienti in pressione
    • Taglio contornato di tubature e corpi cilindrici, smaterozzatura, esecuzione di tagli inclinati e di scanalature a profondità controllata.


    La lavorazione di un sistema plasma tradizionale è caratterizzata da un’alta efficienza delle operazioni, sia rispetto ai tempi che ai costi dell’operazione, ma allo stesso tempo non assicura la qualità e la precisione del taglio, motivo per cui si deve poi tornare alla lavorazione dei bordi.

  • High Definition Plasma

    Con l’introduzione dell’innovativo sistema del taglio al plasma ad alta definizione (High Definition Plasma, HDP) si assiste ad un netto miglioramento della qualità del taglio, che assicura lavorazioni efficienti e precise: contorni netti, bordi che non hanno bave, una limitata estensione della zona termicamente alterata e bordo sufficientemente squadrato. 


    Il taglio plasma ad alta definizione nasce sicuramente come perfezionamento delle tecnologie già esistenti, ed ha preso il posto del taglio plasma tradizionale in particolare per quanto riguarda le lavorazioni degli bassi spessori. 


    A parte ciò, in virtù dei risultati che può ottenere il taglio plasma nei suoi vari ambiti di applicazione, questa procedura viene più che altro utilizzata nel taglio dei metalli per separare le due parti, e poterle così lavorare successivamente in modo distinto, ma anche per ottenere delle buone qualità superficiali e macro-geometriche.